La vaccinazione obbligatoria, introdotta dal famoso decreto “Lorenzin”, ha letteralmente mandato nel panico decine, se non centinaia o migliaia di famiglie e addirittura le istituzioni stesse in uno, spesso goffo, tentativo di applicarlo.

LA MIA STORIA

Come genitore, mio figlio è la cosa più preziosa al mondo e la sua educazione e benessere sono sempre al primo posto, ecco perché ci tengo che qualsiasi genitore possa avere la possibilità di mandare suo figlio a scuola, sia essa nido, scuola materna o di qualsiasi altro livello, senza sentirsi addosso il peso della discriminazione.

A giugno dell’anno scorso, quando il decreto uscì, mi trovavo in dubbio se procedere o meno alla vaccinazione di mio figlio, ma la costrizione dell’ormai ex-ministra mi ha portato a vedere più in profondità il soggetto ed a decidere di non procedere in tal senso.

Questo ovviamente ha aperto la porta alla fatidica domanda che molti genitori si pongono: “Come faccio a mandare mio figlio a scuola se non è vaccinato”?

PERCHÈ UN SITO?

Questo sito nasce all’inizio di un nuovo governo e l’autore, Mattia Rasulo, spera con tutto sé stesso che potrà evitare di crescere a lungo in vista di un’abrogazione della legge stessa.

Ma se questo non dovesse essere il caso, si propone di fornire informazioni SEMPLICI, CONCISE ED ESSENZIALI per ottenere un semplice risultato: far entrare e restare tuo figlio al nido od alla scuola dell’infanzia, e, se possibile, evitare qualsiasi tipo di sanzione.

Questo sito non vuole entrare assolutamente nel merito della validità o meno della vaccinazione, e non si esprime in tal senso, in quanto questo è ampiamente trattato in decine e decine di altri siti, con diverse opinioni, sia in senso favorevole che contrario anche se si schiera decisamente contro la discriminazione dei non vaccinati vietandogli l’accesso a nidi e materne.

CHI SONO

NON sono un avvocato. NON sono un giurista. NON sono un professionista e non pretendo dunque di essere pagato, né tantomeno essere preso in seria considerazione.

Sono solo un genitore che da oltre un anno ha elaborato una strategia per rendere la scuola accessibile al proprio figlio, e che non vede l’ora di cedere la sua conoscenza ad altre persone.

Credo che la migliore difesa venga dalla conoscenza, se sei una persona con un minimo di voglia di studiare e farcela da solo, questo è il posto per te, altrimenti avvicinati ad una associazione, dove potrai essere preso per mano, ma se non hai grossi fondi da investire in associazioni ed avvocati, ti consiglio di seguire queste semplici linee guida!

RINGRAZIAMENTI

Ci tengo a ringraziare Popolo Unico, in particolare la sua fondatrice, dal quale ho preso moltissimi spunti per redigere questo sito, permettendomi anche di attingere alle sue procedure, che ho voluto rendere ancora più intuitive. Per qualsiasi approfondimento, non esitate a visitare il loro sito popolounico.org.

Spero che questo materiale e questo sito possa davvero guidarti a raggiungere il tuo obiettivo.